Attività fisica e risvolti sull’umore

Che l’attività fisica faccia bene è cosa risaputa. Tuttavia quando si parla dei nostri animali questo è un aspetto che spesso viene trascurato. In questo articolo non parlerò dei benefici dal punto di vista fisico, che hanno un’ importanza notevole e non vanno mai dimenticati. Ricordo infatti che il benessere psichico è in stretta relazione con quello somatico (ossia del corpo). Questo articolo sottolineerà l’importanza dell’attività fisica quale beneficio per la mente dei nostri animali.

Cosa succede al corpo quando è sottoposto ad un’attività motoria?

I muscoli, si attivano ed iniziano a “lavorare”. La loro contrazione fa sì che si liberino in circolo sostanze endogene (ossia prodotte dell’organismo stesso) che si chiamano endocannabinoidi. Questi raggiungono il cervello e contribuiscono a garantire quella sensazione di piacere che spesso abbiamo sperimentato su noi stessi. Non sono le sole sostanze che vengono prodotte a livello cerebrale, tra queste troviamo dei neurotrasmettitori (sostanze che intervengono nella comunicazione tra i neuroni), in particolare noradrenalina, serotonina e dopamina. Anche queste utili sul piano emozionale.
L’attività fisica infatti migliora l’umore e genera una sensazione di piacere e soddisfazione in chi la compie. C’è poi un’altra sostanza che viene prodotta a livello cerebrale, che fa parte di quelle sostanze definite neurotrofine. Questo è un fattore nervoso di derivazione cerebrale o BDNF (Brain-derived neurotrophic factor). Il BDNF interviene nella sopravvivenza ma anche nella crescita e differenziazione dei neuroni. Riveste un importante ruolo in quella che viene definita memoria a lungo termine. Semplificando i suoi effetti si potrebbe dire che migliora le performance cerebrali e cognitive.

Bisogna fare attenzione però che l’attività fisica che proponiamo ai nostri animali non sia eccessiva. Un eccesso rappresenterebbe per l’organismo uno stress troppo elevato e mantenuto nel tempo e questo potrebbe portare a spiacevoli conseguenze come problematiche a livello del sistema immunitario, che è il sistema deputato alla nostra difesa, e dell’umore, che era proprio ciò che ci si era prefissi di migliorare in origine. Delle belle passeggiate nella natura con il nostro cane possono essere un buon inizio.

Per i nostri adorati gatti, per quelli ovviamente che non hanno la possibilità di uscire all’esterno, perché in questo caso lo svolgimento di una sana attività fisica è già garantito, si possono modificare un pochino le nostre case così da creare nuovi percorsi, ad esempio utilizzando mensole e ripiani meglio se sfruttando le altezze.

di Elena Borrione
(02/05/2018)