Blog

Raccontami… un bel libro

Grazie al mio lavoro ho spesso l’opportunità di incontrare e conoscere tante persone, diverse tra di loro e molto interessanti. L’altra sera ho avuto la fortuna di ricevere l’invito a prendere parte ad un incontro del gruppo “Raccontami un bel libro” per parlare del mio lavoro e di animali, ovviamente.

raccontami-un-bel-libro1

Ho trascorso così alcune ore in compagnia di persone accomunate dall’amore per i libri e per la lettura e che, tramite il sito Anobii ovvero un social network sui libri, hanno deciso di unire il virtuale al reale. Appena ricevuto l’invito ho pensato che avrei portato con me dei libri di saggistica ed eventualmente James Herriot e le sue storie da veterinario di campagna, perché pensavo che mi avrebbero aiutato a spiegare chi ero e da dove nascevano le mie passioni.

Poi ho cambiato idea e ho deciso di godermi la serata per quello che era: un momento per parlare di libri e scambiare quattro chiacchiere tra amici. Ho permesso così ai miei pensieri di scorrere e ripescare dalla memoria qualche testo del mio passato.

Il primo è stato “Il piccolo principe” di Antoine De Saint-Exupéry e in particolare il suo incontro con la volpe, nel capitolo XXI. Cercare il confronto e instaurare una relazione con un altro essere vivente è qualcosa che fa parte della nostra natura ma non solo (é infatti la volpe che suggerisce al piccolo principe di essere addomesticata!). Spesso ci dimentichiamo che la relazione e il dialogo interessano tutti i soggetti coinvolti e che l’uomo deve dunque imparare ad ascoltare.

Un altro titolo da me proposto è stato” Hotel New Hampshire” di John Irving. Il libro ha una trama articolata in cui, ad un certo punto, compare una donna che decide di vivere travestita da orso. Indossa un costume per vivere la sua quotidianità, cambia la sua prospettiva e sfrutta la biodiversità dell’essere animale per farsi accettare dal mondo.

raccontami-un-bel-libro2

La serata è proseguita tra domande, pasticcini, scambi di opinioni, discorsi e compartecipazione delle proprie esperienze. Come spesso accade quando si trova piacevole quello che si sta facendo, il tempo è letteralmente volato. Un grazie agli amici del gruppo “Raccontami un bel libro” per la loro compagnia e la splendida serata.

Testi proposti:

Antoine De Saint-Exupéry “Il piccolo principe

John Irving “Hotel New Hampshire

Roberto Marchesini “Il galateo per il cane

Joël Dehasse “L’educazione del gatto

di Elena Borrione
(17/02/2015)

La prima volta in TV

C’è una prima volta per tante cose.

Ieri è stata la mia prima volta come ospite ad una trasmissione televisiva e ringrazio per questo Rete 7, per il gentile invito, ed Elena Galliano ideatrice e conduttrice del programma. Forte l’emozione e non nego anche l’imbarazzo.

Postura composta, luci forti sul viso e sguardo alla telecamera, per una non addetta ai lavori come la sottoscritta, mi hanno fatto sentire molto impacciata.
Grazie alla conduttrice, splendida padrona di casa che ha saputo mettere a nostro agio me e gli altri ospiti della puntata, e allo staff di Rete 7, tutto è filato liscio in un clima amichevole e conviviale.
Ci saranno altri incontri e altri temi da trattare sempre sui nostri cari amici animali e appena possibile cercherò di recuperare e caricare il video su Youtube!

 

rete7-1

rete7-2

di Elena Borrione
(11/02/2015)

VetDinosauro (3/3)

Subito dopo le festività natalizie c’è stato, ahimè, l’ultimo incontro con i bimbi delle classi quinte della scuola elementare “Bruno Ciari” di Grugliasco.

Riprendendo dove ci eravamo lasciati la volta precedente e cioè al gruppo dei vertebrati e in particolare alla classe dei mammiferi, abbiamo visto più nel dettaglio cosa questo comporta.
I mammiferi sono animali vivipari, cioè i piccoli nascono “vivi” e non dentro ad un uovo e il periodo nel quale il piccolo resta nella pancia della mamma è detto gravidanza.
La durata della gravidanza è differente nelle diverse specie animali: per noi come per la mucca è di 9 mesi, per le capre e le pecore di 5 mesi, per il cane e per il gatto 2 mese, per il cavallo e per l’asino 1 anno.
Un bimbo mi ha anche ricordato che quella dell’opossum è di 10 giorni (ed è vero dura dagli 8 ai 14 giorni!)
L’argomento del parto ha suscitato molto interesse, ma con mio grande stupore la curiosità dei bimbi è stata rivolta al parto cesareo (perchè si fa? come si fa? è pericoloso per la mamma o il bimbo? è doloroso?). Forse perchè molti bambini hanno sentito i racconti di familiari più o meno stretti che hanno loro riportato questo genere di esperienza.

Ed ecco infine una piccola galleria di alcuni dei disegni fatti in questa giornata:

di Elena Borrione
(26/01/2015)

Pagina 10 di 14« Prima...89101112...Ultima »